spettroscopia

GLI SPETTROMETRI

Alla base dei sistemi proposti da Biofotonica S.r.l. c’è la tecnologia degli spettometri e cioè della combinazione di spettrografi e telecamere CCD. Lo spettrografo raccoglie il segnale in ingresso e lo scompone in lunghezze d’onda tanto più “risolte” quanto maggiore è la lunghezza focale dello spettrografo stesso, quanto più è stretta la fenditura in ingresso e quanto maggiore è il numero delle linee per millimetro del reticolo utilizzato al suo interno.

FUNZIONAMENTO

Il segnale viene indirizzato dallo spettrografo sul piano focale della CCD. Anche in questo caso la struttura di quest’ultima influenza la risoluzione del segnale (per quantità di pixel e dimensione degli stessi) rilevato. Il quadro tecnico complessivo potrà essere inoltre tale da detectare segnali molto deboli sfruttando al massimo le capacità del costruttore di progettare un sistema raffreddato, con elevata Efficienza Quantica e range dinamico a 16 bit.

PRINCIPALI APPLICAZIONI

Le applicazioni per le quali vengono usate le CCD e gli spettrografi sono davvero molteplici: Raman, fluorescenza, luminescenza, LIBS (Laser Induced Breakdown Spectroscopy), spettroscopia UV-VIS-NIR, spettroscopia di assorbimento, di trasmissione e riflessione, spettroscopia atomica, Fluorescence Resonance Energy Transfer (FRET), Single Molecule Detection (SMD), Imaging multispettrale, imaging iperspettrale e molte altre.

Spettrometri compatti sono spesso utilizzati in controllo di processo, monitoraggio ambientale e dalla Ricerca Scientifica. Tra le nostre proposte ci sono gli spettrometri HRS della Mightez System e i Mini spettometri della OTO Photonics.

In entrambi il disegno ottico è ottimizzato sia per una elevata risoluzione spettrale che per una efficiente raccolta di luce. Stabilità di lunghezza d’onda e di segnale di uno spettrometro sono spesso indici critici per molte applicazioni.

Tutte le componenti ottiche, negli spettrometri HRS, sono montate direttamente su di un unico supporto e senza l’utilizzo di viti. Inoltre il case proprietario contribuisce ad aumentare la stabilità della struttura, che risulta stabile nel tempo anche sotto forti variazioni di temperatura esterna.

Lo spettrometro acquisisce il segnale attraverso un connettore SMA, dato che spesso si preferisce raccogliere la luce attraverso una fibra ottica. E’ comunque anche possibile inviare la luce direttamente attraverso la fenditura d’ingresso, le porte sono infatti intercambiabili fra di loro, e sono disponibili diverse larghezze di ingresso.