diffrattometri raggi x gnr

Diffrattometri a Raggi X GNR

Disponiamo di diffrattometri a Raggi X GNR.

Diffrattometro APD2000 PROE’ stato realizzato per ottenere i migliori risultati nelle analisi di fase e di strutture di campioni in polvere, utilizzando la classica geometria di Bragg-Bentano. Puಠessere utilizzato per caratterizzare strutture, dimensioni ed orientazioni in campioni policristallini.

Caratteristiche Tecniche:APD 2000 PRO
Accessori e moduli :APD Accessories

Diffrattometro EXPLORERE’ un diffrattometro ad elevatissima risoluzione. Grazie ai motori “direct drive torque” controllati da encoder ottici permette di raggiungere una accuratezza di angolo pari a 0.00001°. Grazie alla sua modularità , Explorer puಠcambiare ed integrare componenti fino a raggiungere 5 gradi di libertà  per investigare un gran numero di campioni. Oltre alle classiche misure di struttura, aggiungendo un sistema di ottiche parallele ed un apposito monocromatore, si possono misurare spessori di film sottili.

Caratteristiche Tecniche:EXPLORER
Accessori e moduli :EXPLORER Accessories

Diffrattometro STRESS-XQuesto strumento risulta dalla combinazione di un diffrattometro a raggi X ed un robot antropomorfico a 6 assi di libertà . Ciಠpermette l’analisi di tensioni residue ed analisi diffrattometriche su campioni di ogni dimensione e peso. La misura è tenuta sotto controllo da un CCD bidimensionale sugli assi x-y e da un laser sull’ asse z.

Caratteristiche Tecniche:STRESS X

Applicazioni Diffrattometria X

Analisi di strutture policristalline, misure qualitative e quantitative, misura di tensioni residue, determinazione di Austenite residua, percentuale di cristallinità, polimorfismo farmaceutico, analisi materiali ceramici, determinazione presenza di Amianto e Silice libera, analisi di rocce, sabbie, sedimenti ed argille, riflettografia: misura di spessori e determinazione strati di film sottili.

DIFFRATTOMETRIA X

Un fascio monocromatico di raggi X che attraversa un solido cristallino è deviato dagli atomi che costituiscono il minerale stesso. Ad uno specifico angolo di incidenza, i raggi X sono in fase e producono una fascio secondario intensificato. In questo caso avviene la diffrazione che puಠessere pensata come una riflessione del fascio di raggi X sul piano degli atomi. Continua

Per info tecniche o commerciali sul prodotto


oppure contattaci tramite questo modulo