Biofotonica - The Wizard Tecnology

Mini Spettrometri OTO Photonics

Alla base dei sistemi da noi proposti c’è la tecnologia degli spettrografi e delle telecamere CCD. Lo spettrografo raccoglie il segnale in ingresso e lo scompone in lunghezze d’onda tanto più “risolte” quanto maggiore è la lunghezza focale dello spettrografo stesso, quanto più è stretta la fenditura in ingresso e quanto maggiore è il numero delle linee per millimetro del reticolo utilizzato al suo interno. Il segnale viene indirizzato dallo spettrografo sul piano focale della CCD. Anche in questo caso la struttura di quest’ultima influenza la risoluzione del segnale (per quantità di pixel e dimensione degli stessi) rilevato. Il quadro tecnico complessivo potrà essere inoltre tale da detectare segnali molto deboli sfruttando al massimo le capacità del costruttore di progettare un sistema raffreddato, con elevata Efficienza Quantica e range dinamico a 16 bit.

Le applicazioni per le quali vengono usate le CCD e gli spettrografi sono davvero molteplici: Raman, fluorescenza, luminescenza, LIBS (Laser Induced Breakdown Spectroscopy), spettroscopia UV-VIS-NIR, spettroscopia di assorbimento, di trasmissione e riflessione, spettroscopia atomica, Fluorescence Resonance Energy Transfer (FRET), Single Molecule Detection (SMD), Imaging multispettrale, imaging iperspettrale e molte altre.

TECNOLOGIA

Spettrometri compatti sono spesso utilizzati in controllo di processo, monitoraggio ambientale e dalla Ricerca Scientifica. Un mini spettrometro della OTO Photonics ha come componente chiave un reticolo concavo proprietario con capacità di fuoco e diffrazione. Paragonando questi spettromeri a quelli più classici, risalta l'utilizzo di un sofisticato algoritmo che consente di ottenere ottime prestazioni dal reticolo concavo, integrato con tecnologia mems a completare la produzione. I vantaggi risultanti nelle dimensioni, a parità di prestazioni, sono enormi.

Il disegno ottico è ottimizzato sia per una elevata risoluzione spettrale che per una efficiente raccolta di luce.
Stabilità di lunghezza d'onda e di segnale di uno spettrometro sono spesso indici critici per molte applicazioni. Tutte le componenti ottiche, negli spettrometri HRS, sono montate direttamente su di un unico supporto e senza l'utilizzo di viti. Inoltre il case proprietario contribuisce ad aumentare la stabilità della struttura, che risulta stabile nel tempo anche sotto forti variazioni di temperatura esterna.
Lo spettrometro acquisisce il segnale attraverso un connettore SMA, dato che spesso si preferisce raccogliere la luce attraverso una fibra ottica. E' comunque anche possibile inviare la luce direttamente attraverso la fenditura d'ingresso, le porte sono infatti intercambiabili fra di loro, e sono disponibili diverse larghezze di ingresso. Un convertitore analogico-digitale converte il segnale e lo rende leggibile dal software. Il controllo da computer viene eseguito tramite porta USB2. E' incluso nel prezzo il software proprietario.
Seguono le caratteristiche dei diversi modelli di spettrometro disponibili:

ULTRA MICRO SPETTROMETRI

Gli spettrometri UM1280/UM2280 sono costruiti con un CCD lineare ed una interfaccia esterna ad 8 pin. Il disegno ottico è molto semplice ed ottimizzato per lo spettrometro. Il banco ottico è rigido e stabile al fine di rendere il sistema di misura compatto e flessibile sia per misurazioni sul campo che per eventuali sviluppi di integratori di sistemi. Il cuore dello spettrometro è un sensore Sony ILX563A con 3000 pixel per ogni CCD, da qui risulta una elevata sensibilità ed una notevole velocità di scansione nonostante le dimensioni ridotte dello strumento.
Dimensioni fisiche: 39.25 mm (W) x 43.54 mm (D) x 10.1 mm (H) Peso: 8 g
Risoluzione in lunghezza d'onda (FWHM): 5.5~10 nm
Condizioni ambientali: temperatura -30? +70? magazzino; -10? +50? lavoro
Umidità: 0% - 90% senza condensare

SCHEMA CARATTERISTICHE E MODELLI DISPONIBILI:

I seguenti spettri danno un'idea della differenza di sensibilità fra il modello standard ed il modello High Sensitivity

SCHEMA DIMENSIONI FISICHE:

SPECIFICHE TECNICHE


MICRO SPETTROMETRI

Gli spettrometri MS1200/MS2200 sono costruiti con un CCD lineare ed una interfaccia esterna a 16 pin. Il disegno ottico è molto semplice ed ottimizzato per lo spettrometro. Il banco ottico è rigido e stabile al fine di rendere il sistema di misura compatto e flessibile sia per misurazioni sul campo che per eventuali sviluppi di integratori di sistemi. Il cuore dello spettrometro è un sensore Sony ILX554B con 2048 pixel per ogni CCD, da qui risulta una elevata sensibilità ed una notevole velocità di scansione nonostante le dimensioni ridotte dello strumento.
Dimensioni fisiche: come da schema di seguito riportato
Risoluzione in lunghezza d'onda (FWHM): 2,8~6 nm
Tempo di esposizione: 1ms ~ definito dall'utente
Range dinamico: 1000:1 per singola acquisizione
Rapporto segnale rumore: 130:1
Rumore di lettura: 65 conteggi RMS
Condizioni ambientali: temperatura -30? +70? magazzino; -10? +50? lavoro
Umidità: 0% - 90% senza condensare

I seguenti spettri danno un'idea della differenza di sensibilità fra il modello standard ed il modello High Sensitivity

SCHEMA DIMENSIONI FISICHE:

SPECIFICHE TECNICHE


MICRO SPETTROMETRO PORTATILE

SH1200

Lo spettrometro SH1200 è un misuratore di luce leggero, portatile e di facile utilizzo con un display LCD da 2.4” che utilizza gli spettrometri della serie UM come cuore della misura. Questo strumento ha tutte le caratteristiche necessarie per misure di illuminazione semplici e veloci:

  • Capacità di misurare: Lunghezza d'onda dominante, picco di lunghezza d'onda, centro di lunghezza d'onda, Purezza di colore, illuminanza, irradianza, larghezza a mezza altezza (FWHM), temperatura di colore, coordinate CIE, CRI, CQS
  • Modalità di misura: Misura, Spettro, CIE 1931m CIE 1976, CRI, CQS
  • Strumento indipendente: non sono necessari ulteriori accessori
  • Può essere utilizzato con interfaccia computer con il software Spectrasmart

SPECIFICHE SPETTRALI:

SPECIFICHE GENERALI:

SPECIFICHE TECNICHE

APPLICAZIONI

Analisi sorgenti luce

Le sorgenti di luce, di ogni tipologia, hanno caratteristiche ben delineate e l'analisi del loro spettro risulta spesso determinante com proprietà. Con gli spettrometri della OTO Photonics è possibile misurare con grande faclità e velocità gli spettri di sorgenti come alogene, xenon, deuterio, led di vario tipo. Gli spettri ottenuti sono visualizzati dal software proprietario come mostrato nelle figura di seguito:

Esempio di misura multispettrale:


Monitoraggio ambientale


Misure di riflessione


Misure di trasmissione


Misure di colore (tessile, stampa, coloranti, verniciature industriali, controlli)


Color detecting management


Misure biomedicali


Per maggiori informazioni


© 2017 Biofotonica srl - p.IVA 01456550530 - www.biofotonica.it info@biofotonica.it
Sede Legale: Via Amedeo Bocchi 300, 00125 Roma Tel: +390681175637 Mob: +393920301676 Fax: +390689280737